Excite

Caso Carradine: suicidio, omicidio o perversione sessuale?

La morte di David Carradine continua a far parlare di sè: la famiglia dell'attore ha chiesto all'Fbi di intervenire nelle indagini per seguire la pista dell'omicidio, mentre vengono a galla testimonianze sui gusti sessuali perversi del Bill di Tarantino.

Carradine, lo ricordiamo, è stato trovato morto in una lussuosa stanza d'albergo di Bangkok giovedì scorso, con una colla legata al collo e una ai genitali. Si è parlato inizialmente di suicidio, poi di morte accidentale a causa di inconsuete pratiche sessuali.

La seconda ipotesi non stupisce l'ex moglie di David, Gail Jensen, intervistata dalla giornalista Patricia Towle: "David era piuttosto strano, gli piaceva fingere di impiccarsi. Un giorno sono entrata in camera e l'ho visto appeso per il collo, così ho esclamato 'Oh mio Dio, David, vuoi prendermi in giro!'. Così sono uscita e l'ho lasciato ai suoi giochetti".

"Era interessato all'auto erotismo - ha proseguito la Jensen - e credo sarebbe stato capace di impiccarsi. Avrà passato giorni a provare differenti combinazioni, e magari sarà entrato anche in un negozio per acquistare l'occorrente. Era sadico, abbiamo divorziato nel 1997".

Gail Jensen è stata la terza moglie di Carradine e anche quella precedente, Marina Anderson, ha confermato la predilizione per le strane pratiche sessuali dell'attore: nei documenti del divorzio, dove l'attore era definito "sessualmente ripugnante", la Anderson accusò il marito di averla tradita tramite rapporto incestuoso con un componente della famiglia a lui molto vicino.

Secondo i risultati dell’autopsia, Carradine sarebbe morto per asfissia o per arresto cardiaco. La salma sarà presto trasferita negli Stati Uniti, dove proseguiranno le indagini.

cinema.excite.it fa parte del Canale Blogo Entertainment - Excite Network Copyright ©1995 - 2017