Excite

Carlo Lizzani: morto suicida il regista di "Cronache di poveri amanti"

  • Foto Getty Images

di Martina Pugno

Lutto nel mondo del cinema: si è spento oggi il regista, attore e sceneggiatore Carlo Lizzani. Il decesso è avvenuto in seguito alla caduta dal terzo piano di un palazzo in via dei Gracchi a Roma, avvenuta in modo volontario. A conferma della tesi del suicidio, un messaggio che Luzzani avrebbe lasciato ai figli.

La modalità del suicidio ricorda la scomparsa di un altro grande del mondo della cinematografia, Mario Monicelli, morto nel 2010. Secondo quanto riportato dalla stampa, le prime dichiarazioni da parte dei vicini avrebbero indicato il regista già da qualche tempo colpito da una fase depressiva.

Il decesso è avvenuto alle 15 di oggi pomeriggio, dalla casa nel quale viveva con la moglie: a dare l'allarme sono stati alcuni vicini che hanno visto il corpo all'interno del cortile. Gli accertamenti da parte della polizia sono ancora in corso, ma il biglietto lasciato dal regista offre poco spazio ai dubbi riguardo le modalità dell'accaduto, che non possono definirsi accidentali.

La carriera di Lizzani ha avuto inizio nel '49 con “Viaggio al Sud” e via “Via Emilia Km 147”, per poi proseguire attraverso grandi successi come ”Mussolini ultimo atto” e “Banditi a Milano”, che hanno contribuito a fare di lui uno dei più importanti nomi storici della cinematografia italiana.

cinema.excite.it fa parte del Canale Blogo Entertainment - Excite Network Copyright ©1995 - 2017