Excite

Cannes 2009: la crisi sfila sul red carpet

C'è aria di crisi anche a Cannes. A due giorni dall'inizio della 62esima edizione del Festival si tirano le somme: le abituali presenze saranno dimezzate, a partire dalle star sul red carpet.

Quentin Tarantino sarà l'unico americano in concorso, quindi a parte il cast del suo "Inglorious Basterds", saranno pochi i divi hollywoodiani a salire la scalinata del Palais. Oltre che sul regista de "Le iene", l'attenzione della stampa francese è indirizzata verso Pedro Almodòvar, Jane Campion, Alain Resnais, Ken Loach, Lars Von Trier, snobbando il nostro Marco Bellocchio.

Secondo i dati ANSA, la crisi si evince anche dalle pronotazioni registrate da albergi e ristoranti: gli hotel non sono pieni, quelli a due stelle offrono la prima colazione, e il menu dei pasti prevede meno foie gras e vino rosé invece dello champagne. Diminuite infine anche le richieste di yacht in affitto.

Perfino gli sponsor se la sono data a gambe: l'Oreal ha soppresso la campagna pubblicitaria, il parrucchiere ufficiale del Festival, Jacques Dessange, ha ridotto il personale, la discoteca Jimmy è stata mollata dai due sponsor storici, Fendi e Swarovski.

Visto il 25% in meno di iscrizioni nel campo di produttori e distributori, Gilles Jacob, presidente del Festival, è stato costretto ad ammettere un leggero calo per la prima volta da anni: "Chi si lamentava di una affluenza troppo forte sarà contento" minimizza.

Per stasera sono previsti gli arrivi dei primi ospiti, tra cui Isabelle Huppert, presidente della giuria della Palma d'Oro: farà bene a munirsi di ombrello perchè, secondo le previsioni, ad accorglierla sarà una lieve pioggia primaverile.

cinema.excite.it fa parte del Canale Blogo Entertainment - Excite Network Copyright ©1995 - 2017