Excite

Blade Runner 2, il regista Denis Villeneuve: ‘E’ il rischio più grande della mia vita’

  • Facebook

Mentre in questi giorni siamo inondati da notizie di sequel in arrivo di grandi classici del cinema e film cult, ultimo il sequel di Mary Poppins e quello di Trainspotting, arrivano da parte del regista Denis Villeneuve delle indiscrezioni riguardo il sequel dello straordinario film del 1982 Blade Runner che vede la presenza ormai certa del veterano Harrison Ford.

Leggi della conferma di Harrison Ford in Blade Runner 2

Il regista, intervistato da Collinder in occasione della conferenza stampa del suo ultimo film “Sicario” ha rilasciato qualche dichiarazione sulla pellicola, tra le più attese in questo andirivieni di “ritorno al passato”. Un ritorno al cinema delle grande suggestioni e del grande impatto visivo, quello attuale, che vede in progetto anche un nuovo film dedicato alle gesta di Rick Deckard la cui sceneggiatura di Hampton Fancher (co-sceneggiatore dell’originale) e Michael Green si basa su un’idea dello stesso Fancher e Ridley Scott.

La storia, stando a quanto trapelato, sarà ambientata diversi decenni dopo la conclusione del primo capitolo e stando alle indiscrezioni potrà rispondere alle tante domande che hanno affollato i pensieri degli appassionati dopo la versione Director’s Cut di Scott che faceva quasi ipotizzare l’origine replicante di Harrison Ford- Deckard.

Sarà svelato un grande mistero, stando alle dichiarazioni di Villeneuve per un sequel che “sarà autonomo e, allo stesso tempo, ci saranno alcuni collegamenti con il primo film, ma non posso parlarne”,ha chiarito il regista che ha definito la pellicola “un’enorme sfida. È un rischio, lo so, ma l’arte è un rischio e io devo accettarlo. Sarà sicuramente il rischio più grande della mia vita, ma va bene così”.

(Guarda il trailer di Sicario, nuovo film di Denis Villeneuve)

In effetti andare a rispolverare un classico della storia cinematografica è davvero rischioso, e ne è consapevole Denis Villeneuve che tra l’altro è un grande appassionato della pellicola cult firmata Ridley Scott. "Quando ho scoperto che Ridley Scott voleva fare un nuovo film legato all’universo Blade Runner, la mia prima reazione è stata che fosse un’idea fantastica, ma potrebbe essere anche una pessima idea. Sono un fan di Blade Runner. È uno dei miei film preferiti in assoluto. È il film che ha dato vita al mio amore e alla mia passione per il cinema”.

Il regista, nelle sale con “Sicario” il prossimo 24 settembre ha dunque confessato che “quando ho realizzato che mi avrebbero messo davanti alla sceneggiatura del progetto Blade Runner, mi sono commosso, era un onore poterla leggere. Ho accettato di farlo perché penso che Hampton Fancher, Ridely Scott e Michael Green abbiano fatto un lavoro spettacolare con lo script. È molto potente. E ho sentito che fosse giusto farlo e avevo anche la benedizione di Ridley Scott. Ma se mi state chiedendo se ho esitato, sì, l’ho fatto. E molto”. E come dargli torto?

Italia - Excite Network Copyright ©1995 - 2017