Excite

Biancaneve e il cacciatore: la principessa diventa una guerriera

  • Locandina Ufficiale

Fumetti superomistici e fiabe si confermano due filoni d'oro per il cinema, così dopo 'Cappuccetto Rosso sangue' dello scorso anno e il più recente 'Biancaneve' con Julia Roberts nei panni della strega cattiva e Lily Collins in quella della principessa, si appresta ad arrivare domani nelle sale una nuova versione della fiaba dei fratelli Grimm, 'Biancaneve e il Cacciatore', in originale 'Snow White and the Huntsman'.

Questa volta a vestire i panni della regina malvagia c'è Charlize Theron, mentre in quelli di Snow White c'è Kristen Stewart, di nuovo alle prese con un triangolo amoroso dopo 'Twilight' e il prossimo 'On the Road'. Diversamente che nell'originale, infatti, il cuore della principessa che insidia la bellezza della strega malvagia è diviso tra il cacciatore ubriacone mandato a ucciderla, ma poi conquistato da lei, l'attore Chris Hemsworth, e il Principe William (sarà un caso?), interpretato da Sam Claflin.

Una differenza non da poco rispetto alla trama conosciuta da tutti, alla quale si aggiunge anche una rivisitazione del carattere di Biancaneve, non più incantatrice di uccellini e indifesa fanciulla, ma amazzone in armatura, addestrata all'arte della guerra proprio dal Cacciatore, e della mitologia dei sette nani, che da integerrimi lavoratori sono trasformati in ladri incalliti.

Piacerà ai bambini questa versione gotica e inquietante? Il regista Rupert Sanders - qui alla sua prima vera prova importante, dopo un passato in televisione e nella pubblicità - non sembra essersene preoccupato troppo, puntando piuttosto a una sua lettura personale, ma allo stesso fedele alle atmosfere molto noir e cupe che le favole dei fratelli Grimm hanno in originale, decisamente diverse dalle versioni edulcorate e mielose proposte dalla Disney.

La regina che fa il bagno nel latte e attacca i suoi nemici 'scomponendosi' in una nuvola di corvi neri, Biancaneve eroina decisa e coraggiosa, il Cacciatore vedovo che affoga i propri dispiaceri nell'alcol, sono personaggi pensati per un pubblico più adulto, attratto da eroi tragici e moderni piuttosto che da protagonisti iconici, statici nella loro irreale perfezione o imperfezione.

Comunque sia, l'attesa di vedere Kristen Stewart e Co. è tanta, anche grazie al battage pubblicitario che sta precedendo l'uscita del film e a una generale riscoperta dei racconti dei due favolieri, in origine linguisti, tedeschi, come dimostra il successo di serie tv quali 'Once upon a time' e 'Grimm'.

Italia - Excite Network Copyright ©1995 - 2017