Excite

Berlino: vincono Kaplanoglu e Polanski

Quest'anno il Festival di Berlino si è concluso con la vittoria di 'Bal', film del regista turco Semih Kaplanoglu: quest'ultimo, che ha incentrato la pellicola sulla storia del piccolo Yusuf deciso a ritrovare il padre scomparso, ha ricevuto l'Orso d'oro dalle mani dell'illustre presidente di giuria Werner Herzog.

Guarda le immagini delle premiazioni

L'Orso d'argento è stato assegnato al grande assente Roman Polanski e al suo thriller 'The Ghost-Writer', presentato dagli attori protagonisti Ewan McGregor e Pierce Brosnan. Come tutti sanno, il cineasta di fama internazionale è ancora agli arresti domiciliari in Svizzera in seguito all'arresto dello scorso settembre, accusato di aver violentato una minorenne nel '77.

Il premio è stato ritirato dal produttore di Polanski Alain Sarde, che ha dichiarato in maniera sarcastica: 'Roman è dispiaciuto di non poter essere qui, ma ha detto che probabilmente non sarebbe venuto comunque, visto che l'ultima volta che è andato ad un festival è finito in galera'. Il riferimento è al Festival di Zurigo, dove Polanski fu catturato dalla polizia elvetica.

'Eu cand vreau sa fluier, fluier' dell'esordiente romeno Florin Serban si è aggiudicato il Gran Premio della Giuria; premio ex-aequo per i migliori interpreti maschili Grigoriy Dobrygin e Sergei Puskepolis, attori russi diretti da Alexei Popogrebsky in 'Kakya provel etim letom'. Migliore attrice è stata invece decretata Sinobu Terajima, che nel controverso 'Caterpillar' di Kaji Wakamatsu è la moglie di un ex combattente senza braccia nè gambe.

cinema.excite.it fa parte del Canale Blogo Entertainment - Excite Network Copyright ©1995 - 2017