Excite

Benedetto XVI parla di crisi economica e dice: 'Serve un rilancio dell'agricoltura'

Durante l'Angelus papa Benedetto XVI ha parlato di crisi economica e ha detto: 'La crisi economica in atto, di cui si è trattato anche in questi giorni nella riunione del cosiddetto G20, va presa in tutta la sua serietà: essa ha numerose cause e manda un forte richiamo a una revisione profonda del modello di sviluppo economico globale'.

Secondo il pontefice è necessaria 'una revisione profonda del modello di sviluppo globale'. Il papa ha spiegato che la crisi 'è un sintomo acuto che si è aggiunto ad altri ben più gravi e già ben conosciuti, quali il perdurare dello squilibrio tra ricchezza e povertà, lo scandalo della fame, l'emergenza ecologica e, ormai anch'esso generale, il problema della disoccupazione'.

Benedetto XVI ha poi detto che serve lavoro e servono politiche contro la disoccupazione. Non solo. Secondo il pontefice è necessario un 'rilancio strategico dell'agricoltura, non in senso nostalgico ma come risorsa indispensabile per il futuro'. A tal proposito il papa ha detto. 'Non pochi giovani hanno già scelto questa strada; anche diversi laureati tornano a dedicarsi all'impresa agricola, sentendo di rispondere così non solo ad un bisogno personale e familiare, ma anche a un segno dei tempi, ad una sensibilità concreta per il bene comune'.

 (foto © LaPresse)

cinema.excite.it fa parte del Canale Blogo Entertainment - Excite Network Copyright ©1995 - 2017