Excite

Beethoven fa flop, secondo Baricco

Dopo Moccia anche Alessandro Baricco mette da parte la penna e si da alla macchina da presa: arriverà l'8 settembre, infatti, Lezione 21, film che racconta la figura di Beethoven come quella di un musicista troppo sopravvalutato che alla prima della Nona Sinfonia fece flop.

La storia la racconta il vecchio professore Kilroy, personaggio del romanzo di Baricco, City, e interpretato da John Hurt; il film, scritto e diretto da Baricco, è la rievocazione da parte di uno studente di questa lezione-rivelazione che, fortunatamente, non ha nessuna pretesa storica. Anzi, tende a rassicurare Baricco: "La storia di questo film è collocata in un posto che esiste soltanto nella mia mente, con personaggi che sono soltanto nella mia testa, alla fine, è soprattutto un film sulla vecchiaia".

Tutto il cast è di lingua inglese: oltre a John Hurt (in «Alien» era il primo astronauta a essere infettato), c'è Noah Taylor (padre del piccolo Charlie ne "La Fabbrica di cioccolato") nei panni dello studente. Il film è coprodotto dalla Fandango-Potboiler e tutte le scene sono state girate tra il Trentino e Londra.

City è il secondo testo di Baricco che arriva sul grande schermo, evidentemente non era bastata allo scrittore italiano la stroncatura pressoché unanime della critica di Seta, film tratto proprio da un suo libro e presentato con risultati disastrosi alla passata edizione della Fasta del Cinema di Roma.

cinema.excite.it fa parte del Canale Blogo Entertainment - Excite Network Copyright ©1995 - 2017