Excite

"Baarìa" è il film italiano in corsa per l'Oscar

Una presentazione in pompa magna all'ultimo Festival di Venezia e un successo al botteghino che ha contato 2 milioni e 105mila euro a soli tre giorni giorni dall'uscita nelle sale: non era difficile immaginare che "Baarìa" di Giuseppe Tornatore avrebbe rappresentato il nostro paese agli Oscar.

Vota il sondaggio: Baarìa arriverà a vincere l'Oscar?

Il film del regista siciliano ha avuto la meglio su "Fortapasc" di Marco Risi, "Si può fare" di Giulio Manfredonia, "Il grande sogno" di Michele Placido e "Vincere" di Marco Bellocchio, pellicola con la quale si prospettava un testa a testa. Diciannove anni fa Tornatore vinse l'ambita statuetta grazie al capolavoro "Nuovo Cinema Paradiso", il secondo lavoro dietro la macchina da presa.

"Sono molto contento ma anche intimidito" ha dichiarato il cineasta. "Gli esami non finiscono mai: la designazione è un onore e una responsabilità, perché ogni Paese si fa rappresentare da film interessanti e ce ne sono tanti in lizza". Poi aggiunge: "Ringrazio il comitato per l’atto di fiducia, che spero venga ripagato almeno con l'ingresso nella cinquina. Bisognerà fare una campagna di promozione importante, non è una corsa semplice, ce la metteremo tutta".

Tornatore si augura che i produttori "si impegnino al massimo per dare visibilità al film e promuoverlo negli Stati Uniti" e la casa di produzione Medusa è in accordi con due società per la distribuzione negli Usa. Il presidente Carlo Rossella e il vicepresidente Giampaolo Letta hanno dichiarato: "Non possiamo che essere orgogliosi per questa scelta, della quale ringraziamo il comitato dell’Anica, nella certezza che il cinema italiano abbia quest'anno l'opportunità di presentarsi agli Oscar con un’opera all’altezza della sua grande tradizione qualitativa e produttiva".

Gli avversari di "Baarìa" non sono da meno: "Il nastro bianco" di Michael Haneke e "Un profeta" di Jacques Audiard concorreranno rispettivamente per la Germania e la Francia. Tra le altre pellicole presentate, "The silent army" di Jean van de Velde per l'Olanda con "Prince of tears" del cinese Yonfan e "Mother" del coreano Bong Joon-ho. La cinquina ufficiale sarà annunciata il prossimo 2 febbraio.

Guarda il trailer di "Baarìa"

cinema.excite.it fa parte del Canale Blogo Entertainment - Excite Network Copyright ©1995 - 2017