Arriva 'Melancholia' di Lars von Trier

  • ivid.it

Lo scorso maggio, a causa di strane dichiarazioni su Hitler, il regista danese Lars von Trier è stato espulso dall'ultimo Festival di Cannes. Ciò, però, non ha impedito che alla protagonista Kirsten Dunst venisse assegnata la Palma d'oro come migliore attrice e che la pellicola in questione raccogliesse consensi in tutta Europa. Adesso c'è il banco di prova italiano: l'uscita nelle sale nostrane è prevista per il prossimo 21 ottobre.

Video: 'Capisco Hitler', la gaffe di Lars von Trier a Cannes

'Melancholia' è un film bello ma non facile: racconta la fine del mondo, secondo le tipiche visioni oniriche di Von Trier. La Dunst veste i panni di Justine, ragazza affetta da una grave forma di depressione, mentre Charlotte Gainsbourg interpreta il ruolo di sua sorella, una donna forte e vitale. Quando si avvicina il grande disastro a causa della collisione fra la Terra e il pianeta Melancholia, le due sorelle reagiscono in un modo imprevedibile...

'Justine mi somiglia molto: il personaggio è ispirato a me e alle mie esperienze di profezie apocalittiche e di depressione', ha dichiarato con sorprendente schiettezza Lars von Trier. 'Il mio analista mi ha spiegato che nelle situazioni disperate i depressi tendono a restare più calmi delle persone normali, perché si aspettano sempre il peggio e non hanno niente da perdere'. La curiosità cresce, non c'è che dire. Intanto, arriva una rivelazione anche dalla Dunst: il regista danese non la ingaggiò nel cast di Antichrist per via del suo seno troppo abbondante. 'Non puoi vedere una come me, con dei seni così grandi, in quel film', ha concordato Kirsten. Ma il suo riscatto è arrivato con 'Melancholia'...

cinema.excite.it fa parte del Canale Blogo Entertainment - Excite Network Copyright ©1995 - 2014