Excite

Antonio Banderas interpreterà Papa Francesco nel film diretto da Daniele Luchetti

  • Getty Images

Dalle ultime indiscrezioni pare che Antonio Banderas andrà ad interpretare il ruolo di Papa Francesco I nel film sulla sua vita diretto da Daniele Luchetti. A dispetto di tutto quello che ultimamente sta girando sul conto di Antonio Banderas, l'attore spagnolo sembra continuare ad avere un'agenda ricca di impegni di certo calibro. Mentre le principali testate di gossip titolano il suo divorzio da Melanie Griffith, quello che sembra maggiormente interessare l'attore è la propria carriera cinematografica.

Pare infatti che il regista Daniele Luchetti, voluto da Pietro Valsecchi per Taodue nella direzione del film dedicato alla vita del Pontefice, abbia confermato la notizia. Antonio Banderas sarebbe stato contattato dallo stesso Valsecchi, produttore della pellicola, per prendere parte al ruolo principale. La pellicola, dal titolo provvisorio Llamame Francisco, dovrebbe trattare gli avvenimenti salienti della vita di Mario Jose Bergoglio prima della sua immedesimazione nel ruolo di rappresentante di Dio in terra, ripercorrendo le principali scelte politiche in un periodo in cui la salvezza degli innocenti era minacciata dalla dittatura argentina.

Guarda il trailer di "Francesco da Buenos Aires"

Daniele Luchetti, attualmente a New York per la rassegna cinematografica Open Roads dedicata al cinema contemporaneo italiano in America, ha sorvolato l'oceano per atterrare in Argentina, dove ha potuto documentarsi e raccogliere diverse significative testimonianze di chi ha conosciuto di persona l'attuale Pontefice. Al Messaggero, Luchetti ha dichiarato il proprio entusiasmo nei confronti di un simile impegnativo progetto: Questo Papa produce su di me, da laico, una forte emozione. Approvo le sue politiche sociali, e sento la novità che la sua voce sta introducendo nella chiesa. [...] Vorrei raccontare le scelte politiche che Bergoglio ha fatto quando era vescovo ausiliario di Buenos Aires e poi cardinale, e si è schierato nettamente a favore dei diseredati, anche a costo di inimicarsi gran parte della società argentina e della chiesa conservatrice.

La convinzione di focalizzare un determinato periodo della vita di Bergoglio prima di varcare il soglio pontificio riflette le intenzioni del regista di centrale una svolta cardinale nella vita dell'attuale Pontefice, quella di uomo coraggioso oppostosi con convinzione ad un regime totalitario prendendo le posizioni dei più deboli e degli emarginati. Secondo le prime voci pare che il regista non sia tanto interessato alla somiglianza fisica dell'attore con il Pontefice, ma alla capacità di Banderas di esprimersi in spagnolo, fattore centrale per vestire il ruolo di Bergoglio. Dal momento che la pellicola attraverserà differenti periodi storici della vita del Pontefice, sarà opportuno scritturare più interpreti destinati a incarnare la figura del protagonista nel passare del tempo. A tal proprosito, Antonio Banderes rivestirebbe i panni di Bergoglio nel momento in cui prese contatto con gli oppositori del regime e con le madri di plaza de Mayo, nel tentativo disperato di salvare, invano, Esther Ballerino dalle sorti cui la destinò il regime.

Questa pellicola dovrebbe uscire in tutte le sale durante la prossima stagione cinematografica, ma ancora non è stata data conferma di alcuna data ufficiale. Si ricorda che oltre al film biografico su Francesco I diretto da Miguel Rodriguez Arias e Fulvio Iannucci, Francesco da Buenos Aires - La rivoluzione dell'uguaglianza, è in cantiere un'ulteriore biografia per la regia di Liliana Cavani, in arrivo nello stesso periodo in cui è prevista l'uscita del film di Luchetti.

cinema.excite.it fa parte del Canale Blogo Entertainment - Excite Network Copyright ©1995 - 2017