Excite

Anna Karenina: il film con Keira Knightley su amori e sofferenze

  • Getty Images

Uno dei film più attesi della prossima settimana è sicuramente Anna Karenina di Joe Wright con Keira Knightley e Matthew MacFadyen che hanno già recitato insieme in Orgoglio e Pregiudizio nel 2005. Il famoso romanzo di Lev Tolstoj non è al suo esordio sul grande schermo. Il primo tentativo fu fatto addirittura nel 1911 e l’ultimo è datato 1997 ad opera di Bernard Rose.

Joe Wright si potrebbe definire come uno specialista delle ricostruzioni in costume. Nella sua filmografia, oltre ad Anna Karenina, figurano anche il già citato Orgoglio e Pregiudizio ed Espiazione. A completare l’impostazione teatrale ed autoriale c’è lo sceneggiatore Tom Stoppard uno shakespeariano duro e puro.

Guarda le foto della bellissima Keira Knightley

Le luci dei riflettori saranno puntate sui protagonisti principali: Keira Knightley, Aaron Johnson, Matthew MacFadyen e Jude Law. C’è da dire che Anna Karenina ha raccolto quattro nomination agli oscar 2013 ma nessuna di queste ha riguardato gli attori. Le nomination sono per la miglior fotografia, la miglior scenografia, i migliori costumi e la miglior colonna sonora affidata all’italiano Dario Marianelli.

Per gli amanti del romanzo è giusto sottolineare che Joe Wright ne ha effettuato una rilettura piuttosto sostanziosa. Il film è una via di mezzo tra il musical e la pièce teatrale. L’intento è quello di sottolineare la finzione che era propria dell’alta società russa di fine ottocento. Una scelta ardita per rappresentare quella che è la storia di un amore sofferto sullo sfondo dell’alta società.

La trama è un classico. La giovane Anna, sposata ad un politico e con un figlio si invaghisce di un ufficiale di cavalleria con il quale porterà avanti una relazione scandalosa e pericolosa per sè e per la carriera del marito. Di contorno al tema principale ci sono le storie dei personaggi secondari che dipingono il declino di una società che di lì a pochi anni verrà spazzata via dalla rivoluzione d'ottobre.

La scelta è stata spiegata da Dario Marianelli che ha dichiarato, “Joe Wright condivide con me il desiderio di trattare la musica come uno dei personaggi del film, quando entra in scena è impossibile ignorarla. La musica di Anna Karenina ha una vena un po’ sovversiva, come il resto del film".

Anche Keira Knightley ha voluto spiegare il livello di perfezione richiesto dal regista, “In Anna Karenina avevamo un coreografo che dirigeva le scene d'amore. Erano come dei balli, e in qualche modo questo mi ha facilitata, mi ha permesso di concentrarmi di più sulle emozioni di Anna”.



Italia - Excite Network Copyright ©1995 - 2017