Excite

Alemanno: Festa del Cinema con i film italiani

Grandi cambiamenti in arrivo per la Festa del Cinema di Roma con la vittoria di Gianni Alemanno che, fedele al motto "Dio, patria e famiglia" ha già dichiarato di voler rilanciare, attraverso la manifestazione romana, il cinema di casa nostra.

Secondo quanto dichiarato dal nuovo sindaco, la Festa del Cinema di Roma e quella di Venezia diventeranno presto due cose molto diverse, perché così come è stata concepita, quella romana rischia di essere un doppione della seconda, ben più affermata in ambito internazionale.

Per porre fine alla querelle che va avanti ormai da due anni tra le due vetrine italiane del cinema mondiale, Alemanno ha già pronta la sua ricetta: il festival romano verrà rimodulato, appoggiandolo ai David di Donatello: "in questo modo puo' diventare una cosa molto utile".

"La mia intenzione non e' quella di cancellare le iniziative culturali prese nel recente passato, ma di far mettere i piedi per terra - ha spiegato Alemanno - La Festa del Cinema la faremo su film italiani, sulla produzione italiana piu' che su star di Hollywood, in maniera tale che si promuova la nostra cinematografia".

L'idea potrebbe non essere del tutto negativa a patto che si punti davvero a lanciare tutti quei film di qualità che in Italia stentano ad emergere e che spesso devono ricorrere all'autoproduzione e all'autodistribuzione come L'estate di mio Fratello di Pietro Reggiani, Le ferie di Licu e Tu devi essere il lupo di Vittorio Moroni, per citarne solo alcuni dei più recenti.

Ben altro discorso se la Festa del Cinema diventerà esclusivamente la passerella per i numerosi cinepanettoni, cinecocomeri e film adolescenziali che popolano il triste panorama cinematografico italiano attuale.

Staremo a vedere che strada imboccherà la nuova Festa del Cinema di Roma, vi terremo informati.

cinema.excite.it fa parte del Canale Blogo Entertainment - Excite Network Copyright ©1995 - 2017