Excite

Alain Resnais: morto il regista di "Hiroshima mon amour"

  • Getty Images

Alain Resnais ha lasciato un terribile vuoto nel mondo del cinema, morto ieri a Parigi all'età di 91 anni circondato dall'affetto dei familiari e degli amici. Celebre cineasta francese, Alain Resnais è stato uno dei principali ispiratori della Nouvelle Vague, nonostante non abbia mai aderito ufficialmente al fenomeno che interessò invece Truffaut e Godard, tra gli altri.

Maestro di cinema e abile sperimentatore dell'immagine, ha conquistato il pubblico e la critica fino al suo ultimo lavoro, Aimer, boir et chanter, premiato al recente festival di Berlino con l'Orso d'argento "al film che apre nuove prospettive al cinema". Dopo una solida formazione nell'ambito del documentario, nel 1959 esordisce nella fiction con il suo primo lungometraggio, il capolavoro Hiroshima mon amour. In seguito ha realizzato numerosi prodotti salutati dalla critica come opere d'arte. Tra questi si ricordano L'anno scorso a Marienbad, scritto da Alain Robbe-Grillet, Muriel, il tempo di un ritorno, La guerra è finita, entrambi segnati da un profondo impegno politico.

Tra i numerosi riconoscimenti ricevuti figurano un BAFTA, un Leone d'Argento ed un Leone d'Oro, due Orsi d'Argento, tre premi César, un David di Donatello, un Fotogramas de Plata, un Premio Louis-Delluc. Su Twitter il premier francese Jean-Marc Ayrault ha scritto: Saluto la memoria di Alain Resnais, uno dei giganti del cinema francese.

Italia - Excite Network Copyright ©1995 - 2018