Excite

Al cinema quella peste del piccolo Nicolas

La fantasia dei bambini non ha limiti, specie quando si tratta di mistificare la realtà. Ma a volte sanno essere più lucidi e obiettivi degli adulti, come dimostra 'Il piccolo Nicolas', il romanzo di René Goscinny pubblicato nel 1959. Oggi esce nelle sale il film ispirato al libro, 'Il piccolo Nicolas e i suoi genitori', diretto da Laurent Tirard.

Il libro, così come il film, ritrae la borghesia francese degli anni '50: protagonista è Nicolas, bambino che conduce una vita ordinaria tra scuola, amici e genitori. Un giorni accidentalmente ascolta una conversazione tra il padre e la madre, e si convince che quest'ultima aspetti un bambino.

Colto dal panico, il bimbo comincia ad immaginare le circostanze più spiacevoli, prima fra tutte l'abbandono da parte dei genitori, concentrati pienamente sul fratellino.

La sceneggiatura è stata scritta a quattro mani da Tirard e Grégoire Vigneron, che hanno consultato la figlia dello scrittore Goscinny per non trascurare lo spirito orginario della storia. Quest'ultima, sebbene a primo acchitto possa risultare una storia per bambini (anche grazie alle illustrazioni di Jean-Jacques Sempé contenute nel libro), è considerato da molti un romanzo per adulti, su come questi ultimi vengano visti dallo sguardo dei bambini.

Il film può essere considerato un caso cinematografico in Francia, dove ha incassato dove ha superato i 5,5 milioni di spettatori. I protagonisti del film sono Valérie Lemercier, Kad Mérad e Maxime Godart, rispettivamente i genitori e il piccolo Nicolas.

Italia - Excite Network Copyright ©1995 - 2017