Excite

Addio ad Arthur Penn

All'età di 88 anni è scomparso il regista Arthur Penn, uno deglio autori più interessanti della sua generazione che cambiò la storia del cinema con la pellicola del 1967 'Bonnie & Clyde', conosciuto in Italia come 'Gangster Story'.

Di origini ebree russe, dopo lunghi anni di studi in giro per il mondo, divenne autore televisivo negli anni '50. Dieci anni dopo, da prolifico regista, Penn sfornò una serie di film cult, dal commovente 'Anna dei miracoli' ad 'Alice's Restaurant', 'Piccolo grande uomo' e 'Target-Scuola omicidi'. Ma il suo capolavoro resta la pellicola che vede protagonisti Warren Beatty e Faye Dunaway nei panni di una coppia di rapinatori.

Malgrado il successo ottenuto dal pubblico, entusiasta di un genere rivoluzionario così ironico e allo stesso tempo violento, 'Bonnie & Clyde' inizialmente non convinse la critica; quest'ultima però ammise anni dopo che il film di Penn fece scuola, predecessore di capolavori quali 'Il padrino' e 'Taxi Driver'.

Il cineasta scomparso ottenne tre nomination agli Oscar per la regia ma non riuscì mai a vincere la statuetta. Tra i riconoscimenti ottenuti, il Gattopardo d'oro - Premio Luchino Visconti consegnatogli in Italia nel 2002, e nel 2007 l'Orso d'oro alla carriera al Festival di Berlino.

Foto da La Presse

cinema.excite.it fa parte del Canale Blogo Entertainment - Excite Network Copyright ©1995 - 2017