Excite

300, otto video da ammirare

Mancano solo poche ore all'uscita del kolossal più atteso della stagione cinematografica in corso.
300, film di Zack Snyder ispirato alla graphic novel di culto di Frank Miller, è stato presentato ieri sera, tra applausi scroscianti, alla stampa italiana.

Fra sangue che schizza, lame affilate e battaglie spettacolari, viene raccontata (in un modo molto poco attinente con la realtà) la grande battaglia delle Termopili attraverso gli occhi del re Leonida e del suo manipolo di trecento soldati spartani che riuscirono a fermare le conquiste di Serse, il persiano.

A rendere incredibile il film è la tecnica di ripresa utilizzata che miscela azione dal vivo con sfondi virtuali, facendo interagire gli attori in un'ambientazione molto fumettistica, con i soldati che combattono muovendosi come fossero in un gioco della playstation.

300 (che arriverà in Italia il prossimo 23 marzo) ha intascato in Usa 70 milioni di dollari in un solo weekend e ha già avuto il tempo di scatenare tensioni tra Usa e Iran (secondo le autorità di Teheran il film è un insulto alla civiltà persiana).

Ad impersonare il re Leonida è il 38enne scozzese Gerard Butler, già visto in Regno di Fuoco e Tomb Raider.

"Gli spartani vivevano per la battaglia - ha detto Zack Snyder - l'amavano. Combattevano come un solo uomo, schierati in una falange in cui lo scudo di ogni guerriero proteggeva l'uomo che gli stava accanto. Era una visione terrificante anche per l'enorme esercito persiano. La disparità di forze non era un problema, un vero guerriero desiderava morire per la libertà, la chiamavano la bella morte. Si realizzavano nel sacrificio".

Nel film viene riportata la vita di Leonida e dei suoi concittadini, la cultura spartana che voleva i ragazza appena adolescenti già istruiti alle armi, educati fin da piccoli a combattere e a soffrire, come il Capitano (Vincent Regan), il guerriero Dilios (David Wenham), muscolosi, potenti, agili e abilissimi nel combattere in formazione.

Ci sarà grande spazio a battaglie mozzafiato, come quelle grandiose fra gli spartani e gli Immortali, le guardie del corpo di Serse, i mostri, gli animali esotici, i maghi e tutte le strane creature inviate dall'Africa.

La tecnica di ripresa utilizzata da Snyder è la stessa (o molto simile) di quella di Sin City con il mantello rosso fuoco degli spartani e il loro elmetto e lo scudo dorato a contrastare il nero e le atmosfere gotiche del film che si accendono solo in battaglia con il sangue dei soldati feriti e uccisi senza pietà.

I colori sono essenziali nel film e servono a capire lo stato d'animo dei personaggi e la loro interazione con il campo da battaglia. Serse è l'opposto del muscoloso re Leonida: è vestito d'oro e di metallo, pieno di piercing, ha una voce femminile e si fa trasportare su un trono enorme da schiere di schiavi.
Al contrario del rivale non è un guerriero, è un sovrano potente e arrogante, bramoso di gloria.

L'intento di 300 è quello di riportare in vita il coraggio e l'onore di quel manipolo di eroi spartani che nel 480 a.C. condussero una battaglia disperata contro un'armata invincibile, sostenuti solo dal coraggio e dal grande spirito di sacrificio che spinse le città greche a unirsi contro l'invasore.

Vietato paragonare 300 a film come Troy o il Gladiatore. Qui tutto è portato agli estremi in un modo innovativo, soprattutto per le inquadrature e per la fotografia.

Per concludere è necessario puntualizzare che il film è tratto fedelmente da un fumetto e non è affatto una pellicola storica. Non ci sono pretese di realismo e di fedeltà alle fonti.
Nelle due ore di film si dovranno gustare solo le clamorose battaglie, i momenti epici, il sangue zampillante e le teste che volano. Il tutto condito da una grande scenografia e da una storia che alla fine commuoverà.

In attesa di poter gustare il film al cinema, vi presentiamo alcune clip prese da internet.

Questa è Sparta!
Cosa dovrebbe fare un uomo libero?
Combatteremo fino alla fine
Mettete giù le armi
Li sorprenderemo dietro la scogliera
Tu devi essere Xeres
Nessuna ritirata, nessuna resa: questa è la legge di Sparta
Hai una storia da raccontare
Discorso al consiglio

Altra scena tratta dal film

cinema.excite.it fa parte del Canale Blogo Entertainment - Excite Network Copyright ©1995 - 2017