Excite

25 Aprile, Festa della Liberazione

25 Aprile, 62 anni dopo. La Liberazione tra ricordo e polemiche revisioniste: otto siti sul tema. "Tu non sai le colline dove si è sparso il sangue.Tutti quanti fuggimmo tutti quanti gettammo l'arma e il nome". ( Cesare Pavese, La terra e la morte, novembre 1945).

Il Centro Studi della Resistenza: "il primo portale della guerra di liberazione". Schede storiche, bibliografie, guide e molto altro.
Il sito dell'Associazione Nazionale Partigiani D'Italia. Da segnalare una galleria di ritratti di uomini e donne di ogni età che si sono distinti per il loro impegno nella lotta di Liberazione: presenti 1300 schede.
Nella notte tra l'8 e il 9 settembre 1943 unità corazzate tedesche occupano Parma e i maggiori centri della provincia: La resistenza nella città emiliana.
L'ANPPIA è l'associazione unitaria che raccoglie i perseguitati politici antifascisti italiani, tutti coloro cioè che per la loro opposizione al fascismo scontarono duri anni di confino e di carcere
Il sito dell' Istituto Nazionale per la Storia del Movimento di Liberazione in Italia.
La resistenza nell'Italia Meridionale mai raccontata. Parla (2004) la storica Gabriella Gribaudi.
"Ricordo di aver giocato con i miei compagni delle Elementari -si era negli anni '60- a "tedeschi e partigiani" proprio così come si sarebbe potuto giocare a "indiani e cow-boys": non c'erano particolari regole ma quelli di noi che facevano i partigiani non potevano ricorrere a certi colpi "bassi" riservati solo ai "tedeschi"…". Il caso Codivego, una ricerca storica contro il revisionismo a cura di Marco Rossi
Il Revisionismo storico. Una discussione sul tema curata da Domenico Losurdo, ordinario di Storia della filosofia all'Università di Urbino, per Rai Educational.

cinema.excite.it fa parte del Canale Blogo Entertainment - Excite Network Copyright ©1995 - 2017