Excite

14-3-1847, il debutto di Macbeth

Prima opera nata dall'incontro tra il genio teatrale di Giuseppe Verdi e quello drammaturgico di William Shakespeare, Macbeth debutta sulle scene del Teatro alla Pergola di Firenze il 14 marzo 1847. Una breve playlist per ricordare il personaggio, gli autori, il melodramma e i suoi più grandi interpreti.

La biografia del Maestro, sul suo sito ufficiale.
Re di Scozia, ma soprattutto protagonista dell'omonima tragedia del re dei poeti di tutti i tempi. Ecco il riassunto del dramma shakespeariano, una di quelle storie che saranno rappresentate per sempre.
L'incontro di Verdi con il teatro di Shakespeare non è certo casuale e Macbeth è solo il primo, trionfante, esperimento del "cigno di Busseto" in territorio shakespeariano. Il testo è riadattato dal librettista Francesco Maria Piave, fedele collaboratore di Verdi.
Alcuni momenti salienti raccontati attraverso video d'altri tempi e commentati dai musicologi Giampiero Sartori e Marcello Conati. Lo straordinario senso teatrale di Verdi, che scelse un'interprete brutta per Lady Macbeth, e le due scene principali nella visione del compositore: il duetto tra Macbeth e sua moglie dopo l'assassinio di Duncan, e il sonnambulismo di Lady alla fine dell'opera.
E' il duetto tra Macbeth e Banquo, condottieri dell'esercito di re Duncan, che apre l'opera. Dopo aver ascoltato la profezia delle streghe che lo salutano re di Scozia, Macbeth duetta con la propria coscienza prima ancora che con il compagno d'armi. Nel video, due grandi interpreti del passato: Piero Cappuccilli e Nicolai Ghiaurov.
Ad assassinio compiuto, Macbeth si rifugia tra le braccia della sua cinica Lady. "Follie, follie" dice lei di ogni suo scrupolo. Qui Macbeth-Cappuccilli duetta con una fantastica Shirley Verret, nell'edizione del 1976 alla Scala diretta da Abbado.

cinema.excite.it fa parte del Canale Blogo Entertainment - Excite Network Copyright ©1995 - 2017